Gran Paradiso Film Festival

Dal 24 al 29 luglio 2017 a Cogne e da agosto nelle valli del Gran Paradiso

Genius loci e genius saeculi del Gran Paradiso: Rhemes-Notre-Dame

 
Alla scoperta dello spirito del luogo e del tempo di tre località del Gran Paradiso - Rhêmes-Notre-Dame, Aymavilles e Ceresole Reale - ognuna con una sua storia, una sua anima e una sua idea di sviluppo.
 
ORE 15.00
Centro Visitatori del Parco Nazionale Gran Paradiso
 
Conversazione all’aperto con Milena Bethaz, guardaparco del Parco Nazionale Gran Paradiso, che racconterà, in una breve escursione a Rhêmes-Notre-Dame, il suo percorso di rinascita dopo essere stata colpita da un fulmine. Una storia di amore per la vita, la natura e la montagna.
Sarà presente la sorella Carla Bethaz, che illustrerà come l’esperienza di Milena possa essere di aiuto e di esempio per gli altri.
 
Lungo il percorso, il Teatro Instabile di Aosta proporrà la performance artistica “La danza della Fenice”, una riflessione sul cammino e sulle trasformazioni della vita.
 
Si consiglia un abbigliamento consono e scarpe comode.
 
A seguire
Degustazione di prodotti del territorio a cura dell’Hotel Granta Parey: un’occasione per conoscere da vicino l’ospitalità che può offrire una piccola località di montagna come Rhêmes-Notre-Dame, nota per la qualità dell’accoglienza e per l'attenzione alla sostenibilità.
 
 
Possibilità di cenare presso i ristoranti di Rhêmes-Notre-Dame convenzionati con il Festival:
Boule de Neige: 0165936166
Granta Parey: 0165936104
Chez Lidia: 0165936103
Grande Rousse: 0165936105
Le café du coin: 0165936203
 
ORE 21.00
Centro Visitatori del Parco Nazionale Gran Paradiso
Proiezione speciale del GRAN PARADISO FILM FESTIVAL
Prima visione italiana
Le clan des renards, di Anne e Erik Lapied
Francia, 2015 - 70 min
Proiezione in versione originale (lingua francese)
 
Un giorno, durante un’abbondante nevicata in montagna, vengono alla luce cinque cuccioli di volpe. Il film, girato interamente con animali liberi e selvatici, racconta un anno di vita di questo piccolo “clan” di volpi di montagna, le loro prime esperienze e la convivenza con il lupo
e l’aquila reale. Una storia ricca di colpi di scena, a tratti commovente, che rivela la straordinaria capacità di adattamento delle volpi all’ambiente delle Terre Alte.
I registi saranno presenti in sala per un dibattito con il pubblico.
 
 
Evento gratuito, prenotazione consigliata
 
Allegati: