Gran Paradiso Film Festival

Dal 24 al 29 luglio 2017 a Cogne e da agosto nelle valli del Gran Paradiso

Gran Paradiso Film Festival, ieri al Castello di Introd protagonista Luciano Violante

Il 20° Gran Paradiso Film Festival ha fatto tappa, ieri sera, ad Introd; ad ospitarlo è stata la suggestiva cornice del Castello, unendo le forze con il Festival “Spazi d’Ascolto”. Dopo gli eventi e le proiezioni di Villeneuve, Valsavarenche, Rhêmes-Notre-Dame e Ceresole Reale, la manifestazione organizzata da Fondation Grand Paradis si avvia così verso le 7.000 presenze.

Dopo l’ouverture musicale di Gilbert Impérial, a Introd il momento clou della serata è stato l’intervento di Luciano Violante. Intervistato da Luisa Vuillermoz, Direttore artistico del Gran Paradiso Film Festival, l’ex Presidente della Camera dei deputati ha presentato ad un pubblico numeroso e molto attento il suo ultimo libro Democrazie senza memoria (Einaudi, 2017) che illustra, con un’analisi comparata a livello internazionale, le crisi che i diversi modelli di democrazia stanno attraversando. Una conversazione ricca di contenuti, serrata e vivace, che ha interessato l’eterogeneo pubblico presente, tra cui gli amministratori comunali e gli imprenditori locali di Introd ed i conti Caracciolo di Brienza, proprietari del Castello di Introd.

Con il Gran Paradiso Film Festival proseguono anche le proiezioni di Hero4GP –  che ad Introd ha visto la presenza dell’eroe locale Corrado Brunet – in vista della serata finale di Aymavilles il 26 agosto in cui sarà svelata la storia vincitrice tra le sette proposte dai ragazzi della Scuola Holden, in attesa delle ultime votazioni.

Mancano infatti ancora due appuntamenti nei Comuni del Gran Paradiso: a Rhêmes-Saint-Georges questa sera con il video “Diario di una vedetta” e la premiazione del concorso fotografico “Animali in scena”, ed a Aymavilles il 26 agosto con una visita guidata di Pont d’Ael e la proiezione della clip sull’edizione zero del Grivola Trail.

E continuano a Cogne gli incontri de Il mondo che cambia: venerdì 18 agosto Emanuele Capobianco illustrerà “le sfide sanitarie del XXI secolo”, insieme al genetista Alberto Piazza che terrà una conferenza dal titolo “Dai geni ai genomi: scelte e pregiudizi”; giovedì 24 agosto sarà la volta di Valentino Bobbio, che parlerà dei “costi e/o valori delle migrazioni”, e del Sottosegretario di Stato per il Lavoro e le politiche sociali Luigi Bobba con “Il Paese rimescolato: migranti e nuovi cittadini”; concluderanno il ciclo di appuntamenti il giorno successivo l’esperta di cultura araba Francesca Corrao, con “Intrecci di fedi e di culture nelle migrazioni”,  e l’economista Fabrizio Onida, che cercherà di rispondere alla domanda “Si può ancora fare una politica industriale in Italia?”.

Per chi volesse rivivere tutta la serata finale del Gran Paradiso Film Festival tenutasi a Cogne il 29 luglio, nei prossimi giorni sul canale Youtube del Festival sarà possibile visionare la cerimonia di premiazione in versione integrale, mentre sono già disponibili il backstage e gli highlight della “settimana GPFF".

 

Il Gran Paradiso Film Festival è organizzato da Fondation Grand Paradis in collaborazione con l'Assessorato Agricoltura e Risorse naturali della Regione autonoma Valle d'Aosta e con il sostegno dell’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio e Trasporti della Regione autonoma Valle d'Aosta, Parco Nazionale Gran Paradiso, Comune di Cogne, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Progetto P.A.C.T.A. – Interreg V-A Italia-Francia Alcotra 2014/2020 e con la partecipazione di  Federparchi, Ente Progetto Natura, Fondazione Comunitaria della Valle d'Aosta e Montura.

Info:

Gran Paradiso Film Festival

Fondation Grand Paradis - Cogne (AO)

Tel.  0165-75301 - Fax 0165-749618

info@gpff.itwww.gpff.it

info@grand-paradis.it - www.grand-paradis.it